Academy Of di Gaetano Grillo - HOme Page Seguici su Facebook
CERCA
ARCHIVIO RIVISTA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
ARCHIVIO NEWSLETTER
ACADEMY GUSTO
PROGETTO ALFABETO GRILLICO
ARENA PO - BORGO D'ARTE
Associazione CASADARTISTA
EXHIBITIONS / EVENTS / MOSTRE / EVENTI

GIANFRANCO NOTARGIACOMO alla Galleria ARTRA, Milano 
Academy inizia il nuovo anno con una riflessione sulla mostra "in rosso" di Gianfranco Notargiacomo alla Galleria Artra di Milano.
Avevo già visto la mostra che Notargiacomo fece nella stessa galleria Artra nel 1981 ed avevo colto già allora delle affinità elettive che potevano avvicinarci ma negli anni, lui a Roma, io a Milano, non abbiamo mai avuto occasioni per conoscerci di persona, cosa che sarebbe poi avvenuta molto più tardi.
In qui tempi l’Artra, diretta dalla bravissima Marcella Stefanoni con suo marito Massimo Masciulli, era a Brera, in via Fiori Chiari, in uno spazio underground molto simile a quello attuale, anche se più piccolo ma le loro mostre erano sempre interessanti e spesso più sofisticate di quelle proposte dalle gallerie maggiormente muscolose dell’epoca. Erano anche gli anni durante i quali l’Italia ha espresso una incredibile quantità di artisti, di situazioni, una ricchezza di linguaggi più degli stessi altri paesi europei e anche della stessa America.
Negli anni ottanta, fra Roma, Milano, Napoli, Bologna e Torino sono nate mostre memorabili che hanno aperto finalmente i linguaggi creando le premesse di quella libertà che caratterizza l’arte dei nostri giorni.
Flavio Caroli, nel suo ultimo libro “I sette pilastri dell’arte di oggi” sostiene che curiosamente proprio durante gli anni ottanta degli ultimi secoli sono state fatte le rivoluzioni più significative.
Siamo stati antesignani di quella rottura con l’ermetismo minimalista e concettuale che si era consumato nei decenni precedenti e che aveva una visione monolitica e ideologica; la nostra generazione è ripartita dalla specificità dei linguaggi dell’arte per rinvigorirli con nuova energia e forse anche un pò di cinismo, aprendo alla molteplicità e alla contaminazione di quelle pratiche che nel passato erano state sempre considerate dei contenitori separati, e mi rivolgo principalmente al rapporto fra pittura, scultura, disegno e scrittura.
Risalgono infatti al 1979 i primi “Takète” di Notargiacomo, opere che irrompono nello spazio fondendo pittura, scultura, segni, gesto, colori acidi e irriverenti. Opere che furono esposte in quello stesso anno nella famosa Galleria La Salita, a Roma.
Illuminante fu una recensione che Flavio Caroli fece sul Corriere della Sera per la mostra di Notargiacomo all’Artra, appunto nel 1981 “Turner incontra Boccioni che incontra Pollok che incontra l’imponente lucidità dei nostri giorni”. In quel titolo era già stigmatizzato il comportamento (anche un pò cinico, come ho detto prima) che è stato alle fondamenta dei processi linguistici di tutti i più importanti artisti di quella stagione nello scenario dell’arte occidentale.
Ma il mio amico Gianfranco oltre ad aver intuito e realizzato anticipatamente i temi che oggi potremmo definire “storici”, ha sfoggiato anche grande coerenza nei decenni che si sono succeduti ed oggi questa mostra, come anche quella più articolata che gli ha dedicato Palazzo Collicola di Spoleto due anni fa, dimostra senza vizi di forma, che la sua opera merita un riconoscimento molto maggiore di quello pur già conseguito sin ora.
Notargiacomo fa parte, a pieno titolo, di quegli artisti che hanno determinato e segnato l'arte degli anni ottanta, stagione sulla quale, da anni, sto stimolando delle ricognizioni storiche serie e scevre da quegli interessi di mercato che hanno spesso inquinato una visione chiara dei valori.
Grazie anche al giovane gallerista e figlio d’arte Matteo Masciulli, che oggi gestisce la galleria Artra ed al curatore Roberto Borghi, Milano può apprezzare la bellissima mostra di Notargiacomo che non esponeva a Milano dal 1998, quando gli fu dedicata una grande esposizione a Palazzo Reale voluta da Flavio Caroli.
La mostra può essere visitata fino al 12 febbraio, buona visione!

Gaetano Grillo


* Galleria ARTRA, via Giuseppe Parini, 9 Milano artragalleria@tin.it
GIANFRANCO NOTARGIACOMO alla Galleria ARTRA, Milano